giovedì 14 gennaio 2010

Pane fritto



Allora, premetto che questo è stato un altro dei miei esperimenti improvvisati…in realtà dovevo fare dei calzoni ripieni fritti ma poi il menù per la cena è diventato “orientale” e ho dovuto inventarmi sta cosa che poi è riuscitissima.
Perdonatemi ma per questa ricetta le dosi dovrete farle a occhio perché non le ho mai misurate.

INGREDIENTI:

farina 00
acqua
lievito di birra
sale
olio d’oliva
olio per friggere
Salsa piccantina

PROCEDIMENTO:

Dovete fare l’impasto per la pizza quindi: sciogliere il lievito in un bicchiere di acqua calda, mescolare farina e acqua, aggiungere il sale e l’olio e il lievito.
Dovete impastare bene e a seconda di come risulta l’impasto aggiungete acqua o farina (se risulta troppo appiccicoso aggiungete farina se al contrario è “farinoso” aggiungete acqua
Lasciate lievitare l’impasto coperto da un telo umido per 3 o 4 ore o comunque finchè non ha raddoppiato il volume.
Quando la lievitatura è completata scaldare l’olio in una padella e prelevare delle palline dall’impasto e friggerle finchè non si gonfiano, continuare cosi finchè non termine l’impasto.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao!! Questa ricetta si chiama "pan fritto" ed è una ricetta Ligure...noi ne andiamo pazzi..peccato per le dosi..stavo cercando la ricetta per cucinarli stasera!!

BACI!!

la Zu ha detto...

Mi dispiace!Credo che però tu possa farla a occhio aggiungendo gli ingredienti un pò alla volta fino a ottenere consistenza e quantità desiderata!
Grazie per il commento, fa sempre molto piacere! :)
A presto!

Anonimo ha detto...

La cucina non è una cosa approssimativa soprattutto per le ricette piu semplici la dicitura "a occhio"potrebbe essere un offesa per chi non ha esperienza nel campo culinario sarebbe piu rispettoso diffondere una ricetta corretta per invogliare le persone ad avvicinarsi alla cucina e allontanandosi sempre di piu dai dubbi preparati industriali.Educando ad una buona cucina ne giovertebbero tutti.Non mettiamo in difficoltà chi vuole iniziare da qualcosa di semplice.

la Zu ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
la Zu ha detto...

Quante storie...
Leggendo l'introduzione del post, ho scritto che questo è un esperimento che ho fatto e di perdonarmi ma non ho le dosi, ho fatto tutto a occhio. Questo è un blog, non un libro di cucina, è come se fosse il mio diario.Non ho responsabilità su nessuno.
Anzi, penso che un pò di iniziativa personale non faccia male a chi vuole mettersi in gioco tra i fornelli, quante volte ho trovato ricette imprecise e senza dosi e mi sono dovuta arrangiare, ma non sono stata lì a puntare il dito anonimamente dando critiche come se fossi una dispensatrice di saggezza indiscussa.
Suvvia, non succede mica nulla di male...
Ultima cosa, la cucina può essere benissimo una "cosa approssimativa", l'importante è la fantasia, l'impegno e il buon risultato.E anche se il risultato non è buono non muore nessuno, la prossima volta si ripete e ci si corregge.
E' qui il bello della vita, si può sempre tentare e riprovare.Soprattutto in cucina!
Se vuoi proprio fare questa ricetta, falla, provala e dammi tu le dosi, te ne sarei grata così finalmente risolviamo l'enigma delle dosi del pane fritto del blog "le ricette della Zu".

Non stiamo a fare troppo i precisini per cortesia, questa è pur sempre casa mia.
Grazie :)
La prossima volta magari metti una firmetta, giusto per presentarsi come fanno tutti

Posta un commento

Grazie per la visita! Lascia un commento, un consiglio o un saluto :)

Related Posts with Thumbnails