mercoledì 2 gennaio 2013

Cassoeula: la mia ricetta, la mia rivisitazione, la mia tradizione



La cassoeula è un piatto tipico della cucina lombarda e milanese, quindi tipico della mia zona...quante volte le mie nonne l'hanno preparata! Io adoro questo piatto, mi piace davvero tantissimo e per fortuna anche Albi l'apprezza!
L'ingrediente principale della cassoeula è la verza, la tradizione vuole che venga utilizzata solo dopo la prima gelata. Devo confessarvi però che ho modificato la ricetta originale (eh sì lo ammetto!) che prevede l'aggiunta (obbligatoria per una VERA cassoeula) di parti meno nobili del maiale, come la cotenna, i piedini, la testa e le costine; io uso solo quest'ultime e i salamini verzini per una questione di gusti personali e la verza la scotto prima in acqua bollente e poi l'aggiungo alla carne.

Quindi, ecco la mia rivisitazione...

INGREDIENTI per 2 persone (porzione abbondante):

6 costine
4 salamini verzini
1/2 cespo di verza
1 carota
1 gamba di sedano
1 cipolla bianca
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
2 cucchiai di olio
1 bicchiere di vino rosso
sale

PROCEDIMENTO:

Eliminate la costa centrale alle foglie di verza e tagliatele a pezzi grossolanamente, tuffateli nell'acqua bollente finché si saranno ammorbiditi. Scolate la verza, tenete da parte un bicchiere di acqua di cottura e nella stessa acqua scottate anche i verzini, bucati con lo stecchino, così spurgheranno un pò di grasso, quindi scolate.
Lavate e mondate carota, sedano e cipolla, tritate e fate soffriggere con l'olio e un pizzico di sale in una bella pentola capiente, aggiungete le costine, fatele rosolare girandole da tutti i lati, bagnatele con il vino e fatelo sfumare. Sciogliete il concentrato di pomodoro nell'acqua di cottura tenuta da parte precedentemente, versatelo nella pentola insieme ai pezzi di verza scottati, salate, mescolate, incoperchiate e cuocete a fuoco dolce per 2 ore e mezza mescolando di tanto in tanto. Unite poi anche i verzini, cuocete per altri 30 minuti.
L'accompagnamento migliore, ovviamente, è la polenta e un buon bicchiere di vino rosso.
La vostra cassoeula è finalmente pronta per essere gustata... e digerita! :D

A noi è avanzata, riposta in frigo ben chiusa ce la siamo pappati il giorno dopo, era ancora più buona!

3 commenti:

speedy70 ha detto...

adoro questo sostanzioso piatto!! Un abbraccio cara Zu e auguri di cuore di buon anno!!!!!!

fulvia ha detto...

Ciao Zulietta! avete passato bene le feste?
Saai che domenica prossima(non l'Epifania quella dopo) devo fare la cassoeula!!! "devo" perché mi è stata richiesta da un gruppetto di parenti, io metto anche un po' di cotenna e, il mio macellaio mi ha dato anche il codino, per il resto la faccio più o meno come te, io dò una spruzzata di grappa alle costine rosolate e, lo sai che i vecchi dicevano che, per digerire bene la cassoeula, bisogna bere un goccio di grappa prima di mangiarla e dopo averla gustata? ciao, buon anno! fulvia

la Zu ha detto...

Grazie Speedy!

Ciao Fulvia! Passate bene, e tu? Che coincidenza, prepari anche tu anche tu la cassoeulain questi giorni?!Ti verrà sicuramente benissimo!!!
Ma sai che anche la mia nonna bustocca lo diceva della grappa??? :D Allora è proprio vero!
Buon anno anche a te!

Posta un commento

Grazie per la visita! Lascia un commento, un consiglio o un saluto :)

Related Posts with Thumbnails