martedì 29 gennaio 2013

Gattò di patate


Quanto mi piace!! :-P

INGREDIENTI:

1,5 kg di patate
100 g di prosciutto cotto
1 mozzarella
2 uova intere
1 bicchiere di latte
80 g di formaggio grattugiato
pangrattato q.b.
prezzemolo fresco tritato a piacere
sale e pepe
burro per la teglia

PROCEDIMENTO:

Tagliate a fette la mozzarella, mettete ogni fetta su un piatto foderato con carta assorbente da cucina, così assorbiremo un po' di liquido.
Lessate le patate in abbondante acqua salata, poi sbucciatele e passatele con l'apposito attrezzo per schiacciarle. Tagliate il prosciutto a pezzetti, aggiungetelo alle patate insieme alle uova, il prezzemolo, il grana grattugiato, sale, pepe e amalgamate gli ingredienti versando poco di latte alla volta, vi servirà per rendere l'impasto meno asciutto, dosatevi voi a occhio in base alla necessità: attenzione però, non fatelo troppo liquido.
Imburrate la teglia, spolverizzate di pangrattato, versatevi metà impasto e livellate bene usando il dorso di un cucchiaio da minestra bagnato con un pò di acqua; sistemate le fette di mozzarella e poi coprite con l'altra metà. Spolverizzate la superficie di pangrattato e cuocete in forno già caldo a 200° per 20-30 minuti o finché sarà diventato di un bel colore dorato.

Io lo faccio senza aggiungere il burro, in teoria bisognerebbe aggiungerne 100 g nella terrina insieme alla patate schiacciate.

giovedì 24 gennaio 2013

Risotto alle pere con pesto di salvia


E' un periodo un pò difficile, non riesco a seguire molto il blog. Mi faccio perdonare con questo bel risottino... A presto!

INGREDIENTI per 2 persone:

200 g di riso per risotti
1 pera
1/2 porro
1 l di brodo veg
1 cucchiaio di olio
2 cucchiai di formaggio grattugiato
1/2 bicchiere di vino bianco

per il pesto:
20 foglie di salvia lavate e asciugate
1 piccolo spicchio d'aglio
2 cucchiai di pinoli
1 cucchiaio colmo di formaggio grattugiato
olio q.b.

PROCEDIMENTO:

Preparate un semplice risotto con le pere: soffriggete la cipolla tagliata sottile in un'ampia padella dai bordi alti, aggiungete il riso, fatelo tostare e quando inizierà a "cantare" bagnatelo con il vino e fate sfumare. Cuocete poi il riso aggiungendo un mestolo di brodo caldo a necessità, fino a che arriverete alla cottura giusta. Mantecate con il formaggio e lasciate riposare.
Le pere (lavate,  sbucciate e tagliate a cubetti) potete metterle all'inizio della cottura del riso, se vi piacciono morbide, o se invece le preferite croccanti, mettetele verso la fine, scegliete voi. Io la metto a metà cottura.
Mentre il riso cuoce preparate il pesto: frullate i pinoli, poi frullate a parte la salvia, poi l'aglio spelato, mescolate questi 3 ingredienti con il formaggio, aggiungete l'olio per ottenere una consistenza cremosa: non ne servirà molto...meno di mezzo bicchiere dovrebbe bastare.
Impiattate il risotto e ultimate con un cucchiaio di pesto alla salvia.

venerdì 18 gennaio 2013

Bistecchina di lonza con finta panatura al sesamo


L'altra sera ero davvero di fretta, avevo finito tardi di lavorare e dovevo ancora preparare la cena e così mi sono arrangiata, ho preparato delle fettine di lonza molto gustose in pochi minuti. Volevo farle impanate ma ci avrei messo troppo e così ho preparato una panatura un po' diversa...senza bisogno di pasticciare con le uova :-P

Per fortuna che il contorno l'avevo già preparato e dovevo solo scaldarlo: patate saltate in padella con melanzane, peperoni e pomodori, clicca qui per la ricetta.

INGREDIENTI per 2 persone:

5 fettine di lonza di maiale
3 cucchiai di pangrattato
2 cucchiai di farina
2 cucchiai di formaggio grana grattugiato
1 cucchiaio colmo di semi di sesamo
prezzemolo fresco tritato q.b.
3 cucchiai d'olio di semi

PROCEDIMENTO:

Lavate le fettine, eliminate i contorni e appiattitele con il pestacarne tenendo la lonza tra due fogli di carta da forno per evitare di romperla. Scaldate l'olio in una padella abbastanza grande da contenere tutte e 5 le fettine. Mescolate in una terrina tutti gli altri ingredienti, passatevi le fettine e poi soffriggetele in padella. Giratele per dorarle da entrambi i lati e quando saranno pronte scolatele su una piatto foderato con carta assorbente da cucina.
La cottura è veloce perché, essendo sottili, ci mettono davvero un attimo a cuocere e a dorarsi per bene. Servitele subito con il vostro bel contorno di verdure, un po' di pane scaldato nel forno...et voilà, la vostra cenetta è pronta per essere divorata! :-D
Non ho aggiunto sale perchè nella panatura c'è il formaggio grattugiato che, secondo me,  da sapore di suo senza bisogno di esaltarlo.

Albi mi ha detto che la prossima volta ne dovrò preparare 5 solo per lui!! Gli sono proprio piaciute ;)

mercoledì 16 gennaio 2013

Teglia di verdure al forno con erbe aromatiche


Anche questa ricetta è un mio esperimento, molto riuscito. Ve lo consiglio perchè in un attimo preparerete un contorno molto gustoso! ;)

INGREDIENTI:

2 patate bollite
1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 melanzana
1 cipolla di Tropea
olio evo
sale
rosmarino, prezzemolo, timo

PROCEDIMENTO:

Foderate la teglia con carta da forno. Affettate le patate e mettetele coprendo il fondo della teglia. Lavate i peperoni, eliminate semi, filamenti e il picciolo. Se non li digerite passateli con il pelapatate per eliminare la pelle, tagliateli a strisce lunghe e strette e distribuiteli sulle patate. Tagliate a fette la cipolla sbucciata; lavate la melanzana, eliminate il picciolo e tagliatela a fette sottili aiutandovi con un coltello ben affilato e cospargete le fettine di cipolla e melanzana sopra i peperoni che avete messo precedentemente. Condite tutto con sale, olio d'oliva e le erbe aromatiche, lavate e tritate. Cuocete tutto in forno già caldo a 180° per 20 minuti coprendo la teglia con un foglio di alluminio. Poi a 190° per 10 minuti scoperto.

martedì 15 gennaio 2013

Ravioli alle erbe amare con zola dolce e luganega


Ho comprato questi bei tortelli su Buono e giusto.it, visitate il loro sito perchè è davvero molto interessante, io sono rimasta davvero soddisfatta perchè ci sono molti prodotti, tutti sani e di alta qualità a prezzi davvero accessibili. Se compro biologico al supermercato non me la cavo più, troppo caro!

Premetto che erano ripieni con erbe amare, Albi non ama molto quel tipo di sapori (io invece sì :P ), così li ho conditi in modo saporito e goloso. Devo ammettere che l'abbinamento era azzeccatissimo perchè si sentiva bene sia il ripieno della pasta che il sapore del condimento...  Insomma, promossi!

INGREDIENTI per 2 persone:

250 g di ravioli alle erbe amare (se dovessero interessarvi, li trovate qui)
100 g di zola dolce
200 g di salsiccia luganega
1/2 bicchiere di vino bianco
pepe
prezzemolo fresco tritato q.b.

PROCEDIEMENTO:

Niente di più semplice: mentre i ravioli cuociono in abbondante acqua bollente salata, scaldate un padella antiaderente, cuocetevi la salsiccia spelata e sbriciolata senza aggiungere olio o altri grassi!Quindi bagnate con il vino bianco e lasciatelo sfumare. Aggiungete poi lo zola a pezzetti e fatelo fondere a fuoco dolce, mescolando. Scolate i ravioli e fateli saltare in padella aggiungendo un paio di cucchiai d'acqua di cottura.
Servite subito con del formaggio grattugiato!

sabato 12 gennaio 2013

Bruschettine con frittata e cipolle borettane in olio


Un'idea per preparare un bell'aperitivo con gli amici!

INGREDIENTI per 4 persone:

2 fette di pane casereccio
1 cucchiaio d'olio di semi
3 uova
160 g di tonno
sale e pepe q.b.
prezzemolo fresco tritato q.b.
4 cipolle borettane in olio (io le trovo nel reparto gastronomia all'esselunga, sono buonissime! ;) )

PROCEDIMENTO:

Sbattete le uova in una terrina con il prezzemolo, un pizzico di sale e il pepe aiutandovi con una forchetta; sgocciolate il tonno e aggiungetelo al composto.
Scaldate l'olio in una padella antiaderente, versate le uova sbattute con il tonno e lasciate cuocere. Girate la frittata e cuocete anche l'altro lato. Qui trovate un post che vi spiega bene come fare senza romperla.
Quando sarà pronta toglietela dal fuoco, tagliatela in 8 piccoli quadrati e fatela raffreddare. Nel frattempo tagliate a metà le fette di pane casereccio, passatele sotto al grill del forno per qualche minuto così saranno belle croccanti. Tagliate le cipolline anch'esse a metà. Coprite ogni pezzo di pane con la frittata, infilzate con gli stuzzicadenti e ultimate "il boccone" con metà cipollina.
Servite.

giovedì 10 gennaio 2013

Spezzatino di tacchino con piselli e purè di patate





Avevo voglia di spezzatino ma non sono un'amante della carne rossa e così mi sono preparata una bella variante, con il purè poi è tutto più buono!! :P

INGREDIENTI per 2 persone:

1 carota
1 gamba di sedano
1 piccola cipolla bianca
2 cucchiai d'olio evo
farina q.b.
2 fette di petto di tacchino
1 bicchiere di vino bianco secco
200 g di piselli surgelati
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro sciolto in un bicchiere d'acqua
sale

Per preparare il purè trovate la ricetta qui

PROCEDIMENTO:

Lavate le verdure per il soffritto (sedano, carota e cipolla), mondatele e tagliatele a pezzettini. Lavate la carne, asciugatela con carta assorbente da cucina e tagliate anch'essa a pezzetti con un coltello ben affilato, decidete voi la dimensione che preferite. Soffriggete le verdure con l'olio, salatele leggermente. Mettete la farina in un sacchetto per alimenti, unite i bocconcini di carne, sigillate il sacchetto e agitatelo delicatamente, versate il tacchino nel soffritto a fuoco medio, dopo un minuto bagnatelo con il vino bianco che lascerete evaporare per bene. Quindi unite anche i piselli, salate, versate l'acqua con il concentrato e mescolate. Lasciate cuocere per 3/4 d'ora con il coperchio. Intanto potete preparare il purè.
Trascorso il tempo di cottura scoperchiate lo spezzatino e lasciatelo cuocere a fuoco dolce per altri 10-15 minuti.

Servite subito con il purè di patate... mmm :D

martedì 8 gennaio 2013

Penne con zucchine, gamberi e salmone affumicato


INGREDIENTI per 2 persone:

200 g di penne rigate
100 g di gamberi
100 g di salmone affumicato
2 piccole zucchine
2 cucchiai d'olio evo
1 piccolo spicchio d'aglio
1/2 bicchiere di vodka (o vino bianco secco)
80 g di formaggio fresco tipo philadelphia tagliato a cubetti
prezzemolo fresco tritato q.b.
pepe

PROCEDIMENTO:

Spuntate e lavate le zucchine, tagliatele a rondelle sottili e cuocete a fuoco moderato, mescolando spesso, in una padella antiaderente con l'olio e l'aglio in camicia. Salate, eliminate l'aglio e tenete da parte le zucchine in una terrina. Nella stessa padella fate cuocere per un paio di minuti il salmone a pezzetti e i gamberi, precedentemente puliti, lavati e tagliati a pezzi; bagnate con la vodka, fate evaporare. Quindi aggiungete le rondelle di zucchina, salate, se serve, aggiungete il formaggio fresco e mescolate facendo amalgamare bene gli ingredienti. Spegnete la fiamma, pepate e aggiungete il prezzemolo.
Scolate la pasta al dente, fatela saltare in padella con il condimento aggiungendo anche un paio di cucchiai d'acqua di cottura.
Servite :)

mercoledì 2 gennaio 2013

Cassoeula: la mia ricetta, la mia rivisitazione, la mia tradizione



La cassoeula è un piatto tipico della cucina lombarda e milanese, quindi tipico della mia zona...quante volte le mie nonne l'hanno preparata! Io adoro questo piatto, mi piace davvero tantissimo e per fortuna anche Albi l'apprezza!
L'ingrediente principale della cassoeula è la verza, la tradizione vuole che venga utilizzata solo dopo la prima gelata. Devo confessarvi però che ho modificato la ricetta originale (eh sì lo ammetto!) che prevede l'aggiunta (obbligatoria per una VERA cassoeula) di parti meno nobili del maiale, come la cotenna, i piedini, la testa e le costine; io uso solo quest'ultime e i salamini verzini per una questione di gusti personali e la verza la scotto prima in acqua bollente e poi l'aggiungo alla carne.

Quindi, ecco la mia rivisitazione...

INGREDIENTI per 2 persone (porzione abbondante):

6 costine
4 salamini verzini
1/2 cespo di verza
1 carota
1 gamba di sedano
1 cipolla bianca
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
2 cucchiai di olio
1 bicchiere di vino rosso
sale

PROCEDIMENTO:

Eliminate la costa centrale alle foglie di verza e tagliatele a pezzi grossolanamente, tuffateli nell'acqua bollente finché si saranno ammorbiditi. Scolate la verza, tenete da parte un bicchiere di acqua di cottura e nella stessa acqua scottate anche i verzini, bucati con lo stecchino, così spurgheranno un pò di grasso, quindi scolate.
Lavate e mondate carota, sedano e cipolla, tritate e fate soffriggere con l'olio e un pizzico di sale in una bella pentola capiente, aggiungete le costine, fatele rosolare girandole da tutti i lati, bagnatele con il vino e fatelo sfumare. Sciogliete il concentrato di pomodoro nell'acqua di cottura tenuta da parte precedentemente, versatelo nella pentola insieme ai pezzi di verza scottati, salate, mescolate, incoperchiate e cuocete a fuoco dolce per 2 ore e mezza mescolando di tanto in tanto. Unite poi anche i verzini, cuocete per altri 30 minuti.
L'accompagnamento migliore, ovviamente, è la polenta e un buon bicchiere di vino rosso.
La vostra cassoeula è finalmente pronta per essere gustata... e digerita! :D

A noi è avanzata, riposta in frigo ben chiusa ce la siamo pappati il giorno dopo, era ancora più buona!
Related Posts with Thumbnails